10 idee per feste semplici da realizzare

Si avvicinano i compleanni e alcuni genitori cadono in una sorta di trans. I soldi sono pochi e i bambini vogliono festeggiare con i loro amichetti. Ma anche il genitore vorrebbe festeggiare al meglio il proprio pargolo… ma come?

palloncini party

Ecco 10 idee che potrebbero esservi di aiuto!

Allora, per cominciare, bisogna tenere a mente una regola banale ma che a volte sarebbe bene ricordare: l’età del bambino è una discriminante per il tipo di festa. Un bimbo di 2 anni non necessita di un festone a tema con animatori, tavolo del buffet chilomentrico e musica “appalla” così come nessun bimbo di quella età andrà mai in trasferta per un pijama party a casa di un amichetto.

Quindi, per fare le cose fatte bene e partire con il piede giusto, farei una piccola lista di regole per il bravo genitore party-planner:

  1. tieni a mente l’età del tuo bambino;
  2. chi si deve divertire è lui e i suoi amichetti, non tu (da leggere come: non fare cose che piacciono a te ma cose che piacciono a lui!);
  3. la festa è per lui, non per fare invidia agli altri genitori;
  4. tranquilli cari papà e mamma, con una piccola cifra, potete fare cose meravigliose, non scoraggiatevi;
  5. includi tuo figlio nelle scelte e nella preparazione, non solo lo renderai felice ma occuperai i pomeriggi di entrambi e lo farai facendo qualcosa con lui.
  6. Divertiti mentre prepari la festa, stai certo che il risultato sarà migliore!

Bene, dopo le regolette, passiamo alle 10 idee!

1) CARO VECCHIO PIJAMA PARTY, NON PASSI MAI DI MODA

I bambini, dai 5 anni in su, vedono il pijama party come il primo passo verso una propria indipendenza: dormono fuori, stanno con gli amici e sanno che, entro certi limiti, gli è permesso fare macello.

E’ semplice da organizzare ed è poco costoso, ovviamente dovete invitare i migliori amici di vostro figlio, non l’intera classe! Selezionate quindi dai 3 ai 7 bambini massimo (ovviamente il numero di partecipanti dipende anche dalle dimensioni della vostra casa) e cercate di organizzare una seratina divertente.

Attenzione: i maschi sono più turbolenti, cercate quindi di imporre delle regole ferree! Alcune stanze della casa sono off limits e togliete da subito, prima ancora che i bambini arrivino giochi pericolosi e rumorosi. Mantenete il punto, la loro salute fisica e la vostra mentale sono importanti.

Non fatevi troppi problemi per i posti a dormire, fino ad una certa età i bambini possono dormire in due in un letto da una piazza, il famoso testa-piedi. Poi basta mettere materassi per terra (prendeteli da altre stanze o chiedeteli ai vicini di casa) e i bambini staranno alla grande, garantito!

Il pijama party può essere LA festa o può essere un post festa, anche semplice, come una cena a base di pizza e torta a casa con i bimbi che poi rimarranno a dormire… questa è una vostra scelta!

2) IL TE’ DELLE 5 TRA FEMMINUCCE CON LE BAMBOLE

Giocare a essere grandi è il desiderio di ogni bimbetta, quindi perchè non organizzare un tè tra bambine? Potete scegliere di farlo in una vera e propria caffetteria/sala da tè o a casa. Il numero di bambine è una vostra scelta, però tenete conto che più sono più caos possono creare in un locale. Se decidete di farlo a casa vi consiglio di fare le cose fatte bene: se avete segiole e tavolini bassi (ma ovviamente va bene anche un tavolo normale), metteteci una tovaglia e apparecchiate con un set da tè per bambole e uno vero (sempre che non siano troppo piccole, ovviamente), mettete i fiori intavola, usate tovaglioli in stoffa, fate o comprate dei biscottini carini e gli ormai immancabili cupcakes. Ovviamente nell’invito specificate che ogni bambina deve portare la sua bambola preferita!

3) CINEMA E PIZZA

Il titolo può essere anche cinema e bowling, cinema e fast food o cinema e parco, l’importante è l’evento cinema, su cui l’attenzione deve essere rivolta. Consiglio questo tipo di festeggiamento quando esce un film molto ambito… come per esempio un cartone Disney o un film su di un supereroe, quando praticamente già da uno o due mesi la tensione pre-film è palpabile e tutti hanno già tutti i gadget prima ancora di aver visto il trailer. Un’idea è quella di organizzarlo il giorno dell’uscita nelle sale e, se è un film sui supereroi, di far venire i bimbi travestiti. Poi ovviamente, dopo, potete aggiungere quello che volete, che sia la pizza, che sia il bowling, il fast food, il parco o una semplice cena a casa con torta.

4) LA BELLA STAGIONE APRE LE PORTE AI PARCHI E AL MARE

Diciamocelo, nella bella stagione le idee raddoppiano, sia perchè la giornata è più lunga sia perchè non si deve per forza stare tappati in un luogo chiuso. Sono privilegiati i residenti in località marittime che possono decidere di fare un pic nic al mare ma non dobbiamo sottovalutare parchi e boschi. L’importante è portarsi una palla, cibo, teli su cui sedersi (NON è la stessa cosa usare tavoli e sedie!), acqua e magari un paio di ombrelloni!

5) GITA AL WWF

Molti parchi protetti dal WWF hanno a disposizione delle gentilissime guide che possono prestarsi per qualche gita didattica, allora perchè non usufruire di questo servizio? Spesso poi le strutture sono già preparate per occasioni come compleanni e ricorrenze e quindi hanno laboratori e percorsi collaudati per bambini. In questi casi basta solo munirsi di buffet e il gioco è bello che fatto!

6) PARCHI DIVERTIMENTI IN COMPAGNIA

In tutte le città c’è qualche parco divertimenti che è un po’ un odi et amo. Amiamo divertirci sulle montagne russe ma detestiamo le file, il caos e il costo. Esistono però molto spesso delle formule per compleanni in cui, a seconda del numero di invitati, c’è un prezzo e una organizzazione ad hoc. Spulciate il sito del parco divertimenti più vicino a casa vostra e potreste rimanere piacevolmente stupiti!

Ovviamente non è obbligatorio invitare una intera classe! Potete invitare anche i 2 migliori amici di vostro figlio e comprare una torta per spengere lì le candeline! Ogni idea può essere plasmata a seconda delle vostre necessità!

7) MEGA TORNEO DI VIDEOGIOCHI

A parte qualche papà, generalmente noi genitori non amiamo che i nostri figli giochino ai videogames… ma loro sì! Allora perchè non abbattere tutte le regole per un solo giorno e organizzare un mega torneo? Invitate a casa alcuni amichetti e stabilite i giochi, i turni e i tempi e poi date il via!

Preparate magari una coppa per il vincitore e delle medaglie per tutti i partecipanti, facendoci incidere sopra la data e una frase come “Mega torneo di videogiochi ‘Compleanno di Luca’ 7 anni”, sarà un bellissimo ricordo che porteranno a casa. Potete costruire un tabellone segna punti e anche un podio con degli scatoloni o delle scatole della frutta… rendete il tutto il più professionale possibile, lo apprezzeranno! E poi tenete conto del terzo tempo dei giocatori: tanto ottimo junk food e una bella torta per festeggiare!

8) IL SALONE DI BELLEZZA

Personalmente detesto le bambine che girano imbellettate come le quattordicenni quasi quanto detesto le mamme che glielo lasciano fare. Una cosa è giocare a truccarsi a casa, una cosa è uscire per strada con lucidalabbra, ombretto, smalto, borsettina e sguardo da “Io sono io e voi…”.

Questa era la premessa: imbellettamento vero fuori casa No, imbellettamento per gioco a casa Sì.

Bene, quindi, come con i videogiochi, una volta l’anno si può fare una indigestione di trucco e parrucco… in casa.

Invitate le femminucce della classe, comprate smalti lavabili di mille colori, giornalini per bimbe, cotone, salviettine struccanti, trucchetti vari, spazzole e pettini in abbondanza, profumi naturali, parrucche e tirate fuori dal vostro armadio tutta la biggioteria e i vestiti che mai più userete. Prestatevi poi a servire e riverire le bimbe di trucco, parrucco e manicure, magari insieme ad un paio di vostre amiche o pagando una professionista che verrà per un paio di ore a fare questo servizio. Dopo che le bimbe avranno giocato e ciarlato, festeggiate con il buffet e la torta! Potete accorpare questa festa al pijama party se volete o potete lasciarlo come evento a sè. Potete pure dire alle bimbe di portare delle bambole e lasciare che applichino sulla povera malcapitata ciò che hanno imparato precedentemente!

9) GIOCHI “VINTAGE” IN GIARDINO

Il “Vintage” è tra virgolette perchè pensare che i mitici ruba bandiera, nascondino, acchiapparella e lupo mangia frutta siano vecchi… mi viene il groppo in gola. Vintage fa più fico e smorza la malinconia, ecco!

Beh, ovviamente chi ha un giardino è facilitato al massimo, però se non volete spendere per un animatore, organizzatevi per intrattenere i bambini con dei giochi che siano semplici ma sempre di grande effetto! Divideteli in squadre (maschi contro femmine è sempre il più gettonato) e con una corda (tira la fune) e un fazzolettone (ruba bandiera) avrete già la vittoria in tasca. Poi con qualche sedia e un po’ di musica potete fare il gioco delle sedie e per finire, senza bisogno di alcun tipo di strumento, potete insegnare ai bimbi giochi come 1, 2, 3, stella!, acchiapparella, nascondino e lupo mangia frutta.

Come per il torneo di videogiochi, potete preparare una coppa per la quadra vincente e delle medaglie per tutti i partecipanti, un tabellone segna punti e anche un podio.

10) TERRAZZA TI COLORO

Anche la terrazza può essere un divertente luogo per feste… basta avere gli strumenti giusti.

L’ovvia premessa è che sia sufficientemente grande da ospitare gli invitati e da lasciar loro sufficientemente spazio per muoversi. Tenete conto però che i genitori potete ospitarli all’interno di casa, lasciandoli così tranquilli al fresco a chiacchierare tra loro.

Consiglio i gessetti colorati lavabili, costano poco e sono molto divertenti da usare! Compratene qualche scatola e lasciate liberi i vostri bimbi di disegnare sul pavimento… tutto verrà pultito con grande tranquillità con l’acqua (togliendo il nero e il viola, che lasciano una lieve traccia -ve lo dico per esperienza-).

Questo va benissimo per bambini più piccoli, dai 2 ai 4 anni, per quelli più grandi dovrete inventarvi qualche altra cosa… magari disegnando (sempre con i gessetti) una campana per terra e insegnando ai bimbi come si gioca. Potete anche creare dei percorsi, facendo dei segni per terra, per esempio: una linea con il VIA e poi con un salto devono raggiungere un cerchio con scritto 1, poi devono girare su loro stessi due volte senza uscire dal cerchio e poi correre veloci fino al quadrato con il n. 2 e così via… spazio alla fantasia! Per arricchire il percorso potete mettere qualche scatolone da saltare o da evitare o da far attraversare, insomma, potete sbizzarrirvi! Ovviamente attenti alle balaustre, cercate di evitare che i bambini si avvicinino allo strapiombo o si arrampichino sui vasi, perciò vi consiglio di togliere i vasi e mettere davanti alla balaustra il tavolo del buffet, proprio per evitare che i bambini vi si avvicinino.

Bene, ecco le 10 semplici (ed economiche) idee per delle divertenti feste di compleanno! Nei prossimi post vi consiglierò qualche altro party (se lo diciamo in inglese fa più effetto… ops, fa più glam!) magari a tema, per rendere indimenticabili i vostri eventi (non solo per i più piccini!).

Buon divertimento!

Autore: Federica Alderighi

 

 

 

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

7 risposte a “10 idee per feste semplici da realizzare

  1. Io sono sempre alla ricerca di idee per le feste di compleanno dei miei figli.
    Vorrei evitare di andare nelle ludoteche;)
    Bellissimi consigli: per un pigiama party per maschietti?

  2. Tornare alle cose semplici.
    I bambini si divertono più con uno scatolone che con un gioco da 100€ comprato in negozio… E lo scatolone dura pure di più, mentre il gioco dopo qualche giorno finisce chissà dove.
    Con le feste, stessa cosa! 🙂

  3. Potete consigliarmi idee(che possono comprendere riciclaggio)Per regalini da dare agli ospiti(femmine) di un compleanno di una bambina sui 10anni?Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *