Il valore dello sport nell’educazione dei ragazzi

Praticare uno sport non solo fa bene ( benissimo!) a livello fisico ma aiuta il bambino ad apprendere valori come l’amicizia, la solidarietà, il lavoro di squadra e la capacità di risolvere piccoli e grandi problemi.
 Da quando mio figlio frequenta la scuola calcio è cresciuto in modo esponenziale ed è riuscito a raggiungere un grado di autonomia impensabile solo qualche mese fa.
Inoltre è riconosciuto che lo sport è un linguaggio universale che riesce ad unire i giovani superando differenze culturali, religiose, sociali e linguistiche.
Recentemente ho letto una frase molto bella:
Se c’è un pallone… ci sarà sempre qualcuno che vuole giocare a calcio.
Al pallone non importa se sei grande o piccolo, qual è la tua religione o
come è fatta la tua famiglia.
Non gli interessa qual è il colore della tua pelle nè da dove vieni.
Non gli importa nemmeno se sei bravo o no a giocare a calcio …

 

Quanto è vero 🙂
Abbiamo chiesto agli allenatori del Centro Schuster e di  Sport senza Frontiere Onlus un loro commento a riguardo.
IL RUOLO DELL’ALLENATORE NELLA CRESCITA DEI RAGAZZI
Centro SchusterLo sport gioca un ruolo essenziale nella crescita dei ragazzi: le prove a cui ti mette di fronte, i sacrifici, i traguardi da conquistare sono esperienze che attivano il processo educativo dei giovani e indirizzano le loro immense energie verso uno scopo tangibile.
Lo sport aiuta i giovani a prendersi cura di se stessi, e del proprio corpo, impegnandosi e rinunciando a qualcosa per mantenerlo in perfetta efficienza.
E la figura dell’allenatore è fondamentale in questo percorso: accoglie il giovane, lo accompagna nell’esperienza sportiva e lo aiuta a superare i suoi limiti.
In queste semplici ma potenti azioni che si  intraprendono ogni giorno sui campi di allenamento e di gara si esplicita  molto della visione del Centro Schuster, un pensiero forte, il sogno che ha spinto P. Morell SJ, il nostro fondatore, a scrivere: “Vale la pena di offrire tutta una vita per i ragazzi, che devono essere amati e accompagnati personalmente”. Ecco questa è la nostra missione.
Guido Bigotto – Vicepresidente Asd Centro Schuster.

 

L’INTEGRAZIONE SOCIALE E IL DIRITTO ALLO SPORT

Sport Senza Frontiere OnlusSport Senza Frontiere crede nello sport come un efficace strumento di cambiamento sociale.
L’obiettivo primario è garantire il diritto allo sport, renderlo accessibile a chi più ne ha bisogno e portarlo lì dove non c’è per diffonderne i principi e i valori che sono alla base di qualsiasi attività sportiva.

L’educazione, l’inclusione sociale e il benessere attraverso lo sport rappresentano il cuore della onlus che progetta e organizza percorsi sportivi gratuiti per bambini e adolescenti svantaggiati sotto la guida di operatori qualificati e in collaborazione con una rete solidale di partner e associazioni sportive.

Ascolta l’intervista a Sandro Palmieri, Direttore di Sport Senza Frontiere Onlus

 

 

Autori: Marta Ferrari; Guido Bigotto – Vicepresidente Asd Centro Schuster.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

6 risposte a “Il valore dello sport nell’educazione dei ragazzi

  1. Ciao Family Life!
    avrei una domanda:-)
    Ho un bimbo di 4 anni… in che modo e quando posso capire qual è lo sport più adatto per lui?
    grazie!
    Carolina

  2. Ciao Carolina,
    porremo sicuramente la tua domanda ai nostri specialisti e ne faremo un post. Seguici e troverai la risposta online a breve!
    Buona giornata,
    Redazione Family Life

  3. Anche io devo fare la ricerca. Per la precisione un dibattito tra sport antichi e sport moderni e ho trovato molto interessante la frase sul calcio.Mi è stata utile come concludere il dibattito. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *