Premio Donna 2016: voi a chi lo dareste?

Donne che lavorano, donne che studiano, donne che gestiscono la famiglia come se fosse una piccola azienda, donne che diventano nonne e dedicano il loro tempo ai nipoti.amchiche

Esistono molti tipi di donne, molto diverse tra tra loro, ma accomunate dalla capacità di compiere imprese straordinarie in un mondo che , molto spesso, le discrimina ancora oggi.

Si avvicina la festa donna e mi paicerebbe coinvolgervi in un’iniziativa che si pone l’obiettivo di “celebrare” donne assolutamente normali che compiono gesti speciali.

L’8 marzo alle 18, presso la bellissima sala Alessi di Palazzo Marino, avrò l’onore di moderare un incontro dal titolo

Storie di donne,capitane coraggiose

Interverranno donne che racconteranno la loro storia, i loro successi e le loro difficoltà nel conciliare lavoro e famiglia.

PROGRAMMA

Editoriale di Alessandra Ghisleri

Presidente Euromedia Research

“Donne in numeri “

Stefania Cavallaro

Giornalista Studio Aperto-Mediaset

“Donne che ci mettono la faccia”

Alessandra Moschillo

Vice Presidente gruppo Moschillo-Richmond

“Donne, quando il vestito è il messaggio”

Licia Ronzulli

Vice Presidente Fiera spa

“La forza delle mamme, quando conciliare è un’impresa”

Emanuela Molinaro

consigliere di amministrazione M4 spa

Eva Imparato

Vice Presidente di Cap Holding spa

“Donne in quota”

Siete tutti invitati!

marta2Durante la serata ci piacerebbe consegnare il Premio Donna 2016, riconoscimento simbolico a una donna speciale.

Ed è qui che entrate in gioco voi:-)

Vi chiedo di inviarmi via mail (marta.ferrari@famiglieduepuntozero.it ) i nominativi e le storie delle donne che secondo voi si meritano questo premio.

Lo so che lo meritiamo tutte … ma forse, dico forse, qualcuna lo merità di più:-)

Quindi aspetto con ansia le vostre storie!

marta1

Autore: Marta Ferrari

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Una risposta a “Premio Donna 2016: voi a chi lo dareste?

  1. buongiorno, peccato non averlo saputo prima , per poter fare una piccola ricerca e dare qualche nominativo

    a presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *