Ecocosmesi: come preparare una ceretta ecologica

L’estate è ormai alle porte e ci prepariamo ad indossare shorts e costumi…siete pronte?

Ebbene ci sarà la crisi, i negozi sono mezzi vuoti, ma i centri estetici a quanto pare non ne risentono, trovare un appuntamento è più difficile che avere udienza dal Papa.

Insomma possiamo tagliare su qualsiasi altro punto del bilancio familiare ma in fondo in fondo rimaniamo vanitose e quindi???

Quindi possiamo prepararci una fantastica ceretta a casa, economica, ecologica e soprattutto molto più delicata di quelle in vendita.

CYMERA_20141104_144121

Da secoli usata nel mondo arabo, questo tipo di ceretta è delicatissima e non danneggia i capillari e cosa di non secondaria importanza possiamo realizzarla ovunque abbiamo un fornelletto e un po’ di zucchero.

La ricetta è semplicissima, per l’esecuzione invece c’è chi riesce al primo colpo e chi ha bisogno di qualche tentativo per raggiungere il risultato sperato, ma prima o poi questa ricetta sarà alla portata di tutti.

Ecco la ricetta, quasi banale per quanto è facile:

  • 100 gr di zucchero
  • 25 ml di limone
  • Acqua q.b.

Per realizzare questa ceretta basta mettere in un tegamino gli ingredienti e aspettare che lo zucchero si sciolga girando di tanto in tanto. In pratica è come fare il caramello, ci avete mai provato? Quando raggiungerà un bel colorito ambrato, e non solo giallo chiaro, potete spegnere il fuoco e con una paletta o un coltello la versate su della carta forno. Fate attenzione perché in questa fase il composto sarà ustionante. Iniziate a lavorare il composto col coltello e non appena la temperatura ve lo consentirà prendete con le mani l’impasto e lavoratelo formando una pallina tirandola e riappallottolandola, fino a farla diventare elastica. Se la consistenza vi sembra troppo dura potete aggiungere 2/3 gocce di acqua per renderla più malleabile.

_IGP9594

Una volta pronta la vostra pallina potete applicarla direttamente sulla zona da depilare e strapparla facendola aderire al dito, o se vi trovate meglio potete usare le classiche strisce in tessuto che usano anche le estetiste per la depilazione.

Dopo qualche strappo potrete lavorare la pallina nuovamente con le mani e a seconda dei casi potete aggiungere poche gocce di acqua se si è indurita troppo o scaldarla nuovamente sul fuoco o nel microonde se si fosse freddata troppo.

Vi garantisco che è più facile a farsi che non a dirsi. Il risultato è garantito! Delicatissima anche sulle pelli più sensibili, non lascia arrossamenti e se vi cade della cera o vi rimangono dei residui…niente paura, è completamente idrosolubile! Basterà un pochino di acqua calda e tutto tornerà a posto come per magia.

Proprio non riesci a lavorarla? Due soluzioni:

  1. troppo dura e non appiccia bene? Aggiungi una punta di miele o qualche goccia di limone
  2. -troppo poco appiccicosa? Non ha caramellato abbastanza, qualche altro minuto sul fuoco risolverà ogni problema.
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *