MINDFULNESS A SCUOLA: IL VIAGGIO CONTINUA!

Classe quarta, ventisette bambini, un insegnante con un compito meraviglioso e altrettanto difficile: istruire ed educare, continuamente alla ricerca del giusto compromesso tra inclinazioni individuali e regole condivise. Momento x Momento = Momento2, progetto finalizzato all’applicazione delle strategie di mindfulness a scuola, è nato e sta crescendo qui.

IMG_0378

In ambito scolastico ci si sofferma molto su come far imparare a leggere e scrivere e sul proporre strategie innovative per favorire l’apprendimento; tutto ciò focalizza la mente su qualcosa di esterno. Un buon insegnante si accorge presto però che non è tutto qui.

Ed ecco che l’Istituto San Giuseppe ha accettato la sfida proposta da alcuni specialisti di Psych-e: provare a proporre un’attività che ponesse l’attenzione sul sé e sulla mente. Pensieri, emozioni, impulsi ad agire, attenzione, comprensione dell’altro, autocontrollo: un intenso viaggio lungo otto incontri e in attesa del gran finale.

Tutto ciò, che inizialmente era “solo” un ricco e articolato progetto, è ora un meraviglioso intreccio di esperienze, ricordi, aspettative e desideri. Ci sono abbracci, risate e musi lunghi; c’è la dolcissima timidezza di qualcuno e l’esplosiva esuberanza di altri; ci sono visini sfuggenti e mani alzate, c’è curiosità, c’è fatica e gratificazione. C’è emozione prima di ogni incontro, c’è sempre quel bellissimo “grazie” quando la porta si richiude. Sulla barca di Momento2 c’è, innanzitutto, condivisione. Siamo proprio tutti “sulla stessa barca”, grandi e piccoli. Qui ed Ora, i protagonisti della storia che fa da filo conduttore, ci hanno insegnato proprio questo: ci somigliamo tutti un po’!

C’è tutto un mondo dentro di noi! Dentro di me, come dentro di te. Io non posso vedere cosa passa nella vostra testa, così come Qui non può vedere le emozioni e i pensieri di Ora, e come Ora non può vedere le emozioni e i pensieri di Qui. Non li può vedere, ma li può immaginare perché, questo è certo, ci somigliamo tutti un po. Ognuno di noi, ad esempio, sa cosa vuol dire avere paura e quanto sia difficile non fuggire quando qualcosa ci spaventa. Ecco, quando vediamo qualcuno che prova paura, sappiamo esattamente cosa sta succedendo dentro di lui. E la rabbia? Quanto è difficile resistere alla rabbia? Ecco, questo vale anche per gli altri. La tristezza? Le lacrime hanno per tutti lo stesso sapore e il sentirsi capiti dà sollievo. Dà sollievo a me, a te, a Qui, a Ora, a tutti. Questo intendevo quando dicevo che ci somigliamo tutti un po’…”

Abbiamo imparato che a volte pensieri ed emozioni prendono il “comando” del nostro comportamento suggerendo (a volte proprio dando ordini!) azioni poco utili. Ci siamo immaginati le emozioni come simpatici personaggi, abbiamo imparato che è possibile accorgersi quando hanno preso il comando, abbiamo sperimentato che è possibile riprenderci il cappello da capitano e scegliere il comportamento più utile. Non è facile, ma è possibile prestando attenzione a ciò che avviene momento per momento dentro di noi.

IMG_0377

Essere dei buoni capitani di sé stessi, ossia acquisire maggiori abilità di autocontrollo: fermarsi, osservare e scegliere, questo ci hanno insegnato Qui ed Ora. Scegliere, questo è il punto fondamentale!

Scegliere l’azione più utile alla luce delle richieste del contesto, dei propri obiettivi e nel rispetto dell’altro.

E se pensieri ed emozioni si agitano in testa aspetto un attimo, magari do un’occhiata al dolce soffio del respiro, faccio una visita al mio “posticino tranquillo” dove è più facile ritrovare la calma, e poi scelgo come agire. Così fa un bravo capitano.

IMG_0376

E ora che abbiamo terminato?

IMG_0357

Al prossimo appuntamento…vi daremo un aggiornamento sul gran finale!

 Autore: Dott.ssa Paola Pesenti Gritti, Psicologa, Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale e Dottore di Ricerca in Psicopatologia dello Sviluppo

 Con la collaborazione di: Dott.ssa Valeria Leonardi, Dott.ssa Matilde Taddei, insegnante Cristian Adobati

Illustrazioni di Marta Guerreschi

logoPsych-e è un gruppo di Psicologi e Psicoterapeuti che hanno pensato di unire le proprie professionalità sotto un unico nome al fine di offrire e promuovere un servizio di qualità che sappia rispondere alle diverse richieste dell’utenza.
Gli specialisti offrono consulenza clinica, valutazioni diagnostiche, percorsi terapeutici e di formazione finalizzati a modificare comportamenti che generano disagio e promuovere uno stile di vita più soddisfacente. Psych-e propone interventi basati sull’approccio Cognitivo-Comportamentale rivolti all’adulto, all’adolescente, al bambino e alla famiglia.

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *