Un aperitivo solidale…. formato famiglia

Natale ormai è alle porte e tutta la Community di FamilyLife ha  deciso di scambiarsi gli auguri di Natale in un modo un pò particolare.

Grazie alla collaborazione che da tempo abbiamo avviato con la Comunità di Sanpatrignano,  in brevissimo tempo,  abbiamo organizzato un aperitivo solidale dedicato agli amici, ai Presidenti di Associazioni, ai giornalisti e alle blogger che collaborano con noi.

DSC_0203

L’appuntamento era per giovedì 18 dicembre presso il nuovo Spazio Sanpa che si trova all’ingresso di Iper Portello a Milano.

(mi raccomando…passate ad assaggiare le buonissime piadine che preparano ogni giorno questi fantastici ragazzi! Il locale è stato appena rinnovato ed è molto accogliente)

Ma secondo voi… potevamo organizzare un evento solo per adulti?

Certo che no!

Per questo abbiamo chiesto ai  ragazzi di Sanpa di preparare un aperitivo speciale per i bambini presenti.

2

Sono bastati dei colori e dei disegni per rendere felici (e tranquilli!) i bambini presenti.

Ok… verso la fine della serata i “mostriciattoli” hanno preferito girovagare per il locale giocando ad un classico nascondino 🙂

SPAZIOSANPA: UN ANGOLO DI ROMAGNA A MILANO

Il punto vendita di San Patrignano ha una doppia funzione, da un lato permette di gustare le ricette tipiche della Romagna e dall’altro favorisce il reinserimento in ambito lavorativo dei ragazzi che hanno terminato il percorso nel centro di recupero riminese.

DSC_0178

Parte consistente dei laboratori di formazione della Comunità è rivolta infatti alla produzione di cibi genuini di alta qualità derivanti da coltivazioni biologiche e senza OGM, a filiera corta, nel totale rispetto dell’ambiente e della biodiversità. Il ricavato dalla vendita serve, così come avviene per tutte le attività economiche di San Patrignano, alla copertura dei costi della Comunità che da sempre opera gratuitamente.

La Comunità di San Patrignano è il più importante centro antidroga di tutta Europa ed ospita oltre 1.300 ragazzi. Dal 1978 ad oggi, San Patrignano ha accolto in forma totalmente gratuita, senza oneri né per le famiglie né per lo Stato, oltre 25.000 persone provenienti da centinaia di diverse nazioni, offrendo loro una casa, l’assistenza sanitaria e legale, la possibilità di studiare, di imparare un lavoro e reinserirsi pienamente nella società al termine del percorso di recupero.

FAMILYLIFE: UN ANNO DI GRANDI PROGETTI

Mai come in questo periodo riceviamo attraverso le nostre pagine social, il nostro blog e il programma radio, “richieste d’ aiuto” da parte di genitori di preadolescenti e adolescenti.

E’ utile ricordare infatti che genitori non si nasce ma di diventa con il tempo.

Che le mamme perfette non esistono e che è normale avere dubbi o paure. L’importante è chiedere aiuto attraverso le associazioni rpesenti sul territorio o in rete, facendo riferimento ad esperti del settore.

1

Durante l’ultimo anno ci siamo rese conto che la prevenzione al disagio giovanile deve partire fin da quando i bambini sono ancora piccoli. Ed è per questo che abbiamo deciso di supportare e divulgare 3 progeti di prevenzione che coprono la fascia 6 -18 anni.

  • MOMENTOXMOMENTO (progetto rivolto ai bambini delle scuole primarie)

Momentoxmomento si pone l’obietttivo di migliorare la consapevolezza dei bambini al fine di renderli più sicuri delle loro capacità attarverso la pratica della Mindfulness.

Realizzato in collaborazione con l’Associazione Psych-e, la prima scuola coinvolta è l’Istituto San Giuseppe di Milano che, con una classe quarta, sta ottenendo degli straordinari risultati che verranno certificati tramite un’indagine scientifica già in atto.

  • INDAGINE SCIENTIFICA SUI PERICOLI DELLA RETE (progetto rivolto ai ragazzi delle scuole medie)

I promotori di questa importante iniziativa sono l’Associazione Iad Bambini Ancora e Università IULM.

Attraverso una ricerca scientifica e incontri con studenti e insegnanti, si cerca di percepire la consapevolezza dei pre adolescenti rispetto ai pericoli della rete.

  • SEMPRE AL FIANCO DI WEFREE (progetto rivolto ai ragazzi delle scuole superiori)

Wefree è il progetto di prevenzione della Comunità di Sanpatrignano.

La miglior descrizione del progetto è sicuramente quella pubblicata sul loro sito:

WeFree vuol dire “noi liberi”. Sembra facile, detto così. Ma cosa significa davvero essere liberi?
Ubriacarsi, farsi le canne o tirare di coca sono modi con cui alcuni pensano di dimostrare la propria libertà. Noi vogliamo dimostrare, invece, l’esatto contrario.
Perché sappiamo che essere liberi vuole dire vivere, amare, divertirsi senza che nessuna sostanza condizioni il nostro modo di essere o di sentire.
Essere WeFree vuol dire non essere dipendenti. Dalla droga, certo, ma non solo. Dal giudizio degli altri, dalla paura di non essere “abbastanza”, dallo specchio, dalla bilancia e da tutto quello che ci impedisce di essere noi stessi.
Il Progetto WeFree nasce dalla nostra esperienza quotidiana con i giovani. Conosciamo l’utilità dell’informazione sui rischi associati all’uso di droghe, ma sappiamo anche come spesso non basti: è necessario coinvolgere la loro affettività, emozionandoli, per provocare in loro una reazione. Per questo motivo, dal 2002, portiamo in scena in tutta Italia rappresentazioni teatrali costruite intorno alla testimonianza diretta di ragazzi che hanno vissuto il problema sulla propria pelle e ne sono usciti.

Ovviamente anche Federica Alderighi, la nostra caporedattrice di Roma, era presente all’evento. federica alderighi caporedattrice redazione roma family lifeFederica ha parlato di come anche nel Centro Italia si senta la forte necessità di parlare di sostegno alla genitorialità e di prevenzione, per questo anche la redazione romana sostiene numerosi progetti: WeFree, nelle sue tappe nella Capitale, con i progetti di Termini Underground e con la campagna SlotMob del movimento Economia e Felicità, contro le nuove povertà e la dipendenza dal gioco d’azzardo.

Insomma… la strada è ancora lunga ma, grazie alla grande famiglia di FamilyLife continueremo a lavorare per il benessere e il supporto delle famiglie.

Guarda la foto gallery della serata (per le foto si ringrazia Guido Ferrari)

Buone Feste da tutti noi!

Un abbraccio,

Marta

Autrice: Marta Ferrari; per le foto si ringrazia @Guido Ferrari

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

4 risposte a “Un aperitivo solidale…. formato famiglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *